Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

PRODUZIONI AGROALIMENTARI E GESTIONE DEGLI AGROECOSISTEMI

Corso di laurea magistrale

Descrizione del corso


Classe:

LM-69

Dipartimento:

  • SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AGRO-AMBIENTALI

Sito internet:

http://www.agr.unipi.it

Il Corso di Laurea Magistrale in Produzioni Agroalimentari e Gestione degli Agroecosistemi (PAGA), appartenente alla classe LM-69 “Scienze e Tecnologie Agrarie”, ha l’obiettivo di preparare figure professionali con una formazione di alto livello culturale, scientifico e applicativo, per ottenere produzioni agroalimentari, integrate e biologiche, competitive e sostenibili e garantire la valorizzazione e la salvaguardia del territorio, dell’ambiente e del paesaggio agrario. Le discipline impartite riservano particolare attenzione alle moderne e razionali tecniche di coltivazione, allevamento e difesa dalle avversità, in relazione agli effetti sulla qualità del cibo, la sicurezza del consumatore e la tutela ambientale. L’offerta formativa è stata recentemente aggiornata, sulla base di suggerimenti provenienti da vari gruppi di portatori di interesse, dagli studenti ai professionisti, anche nell’ottica della mission di EXPO 2015. L’accesso diretto è subordinato al possesso di una laurea della classe L25 (Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali) o L26 (Scienze e Tecnologie Alimentari) o di titoli equipollenti.

Per il conseguimento del titolo lo studente deve acquisire, nei due anni di corso, 120 CFU (cfr. diagramma di flusso sottostante; dove non altrimenti specificato, gli insegnamenti valgono 6 CFU ciascuno). Nel primo anno si tratta di 18 CFU da scegliere tra le discipline dei percorsi “Produzioni Agroalimentari” o “Agricoltura biologica”, 18 CFU di materie obbligatorie, 6 CFU nell’ambito di un gruppo di attività economico-gestionali e ulteriori 12 CFU tra le discipline a scelta libera. Completano il primo anno 3 CFU della lingua straniera e 3 CFU di un lavoro guidato (Tecniche irrigue). Nel secondo anno sono da acquisire 12 CFU attraverso discipline obbligatorie, 12 CFU scegliendo attività all’interno di due gruppi, uno dell’ingegneria agraria e l’altro della fertilità e conservazione del suolo, e ulteriori 6 CFU tra le discipline a scelta libera. Il secondo anno è completato dalle attività informatiche (2 CFU), dagli aggiornamenti professionali (3 CFU), dal tirocinio pratico-applicativo (9 CFU) e dalla prova finale (16 CFU), che consiste in una tesi originale a carattere sperimentale.

io spettro di conoscenze che il Dipartimento è in grado di fornire.


Requisiti Ammissione

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa