Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Por Creo Fesr 2014-2020 finanziamenti agevolati e voucher per start up innovative

Il bando, approvato con DR decreto n. 4123 del 10 agosto 2015 linea di azione 1.4.1, ha come finalità il sostegno alla creazione di start-up innovative e finanzia progetti di investimento di start up giovanili e innovative nel campo di ICT e Fotonica, Fabbrica intelligente, chimica e nanotecnologie, manifatturiero, commercio e terziario, nonché i Fab Lab: spazi condivisi per la fabbricazione digitale.

Possono presentare domanda, oltre alle micro e piccole imprese giovanili costituite nei due anni precedenti la domanda di finanziamento, anche persone fisiche che costituiranno l'impresa entro 6 mesi dalla concessione delle agevolazioni.

Metodologia di finanziamento:
- finanziamenti agevolati a tasso zero, senza garanzie personali e patrimoniali: l'importo del finanziamento è pari al 60% del costo totale dell'investimento ammissibile il quale non dovrà essere inferiore a 35.000 euro né superiore 200.000 euro. Il finanziamento va da un minimo di 21.000 euro ad un massimo di 120.000 euro. La durata del finanziamento è di 8 anni con un preammortamento di 18 mesi, oltre ad un eventuale periodo di preammortamento tecnico non superiore a 6 mesi. Il rimborso avverrà in rate semestrali posticipate secondo il piano di rientro che verrà comunicato al beneficiario ammesso all'agevolazione;
- voucher, contributi in conto capitale del 100% della spesa ammessa, per l'acquisizione di servizi di consulenza e supporto all'innovazione utili alla creazione ed allo svolgimento dell'attività d'impresa. La spesa ammessa andrà da un minimo di 7.000 euro ad un massimo di 40.000 euro e dovrà essere proporzionale al costo totale ammissibile e comunque non superiore al 20% dell'investimento complessivamente attivato ed ammesso alle agevolazioni previste dal bando. Il voucher prevede la delegazione di pagamento al fornitore del contributo quale quietanza delle spese rendicontate come descritto nel bando.

Spese ammissibili:
- finanziamento agevolato: sono ammissibili le spese per investimenti in terreni, immobili, impianti, macchinari, attrezzature e bene immateriali, ossia attivi diversi da quelli materiali o finanziari che consistono in spese di costituzione, diritti di brevetti, licenze, know how o altre forme di proprietà intellettuale;
- voucher: sono ammissibili le spese di consulenza e di sostegno all'innovazione, come da Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane - Estratto tipologia B 4.1, che non potranno comunque essere superiori al 20% del totale del progetto d'investimento.

Per conoscere tutti i dettagli e partecipare consultare il testo integrale del bando e i suoi allegati:


- Tassonomia degli ambiti prioritari della strategia di specializzazione intelligente (allegato A);
- Definizione di MPMI: microimprese, piccole imprese e medie imprese (allegato B);
- Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane - Estratto tipologia B 4.1 (allegato C)

Per informazioni
Unità Valorizzazione della Ricerca
Settore Ricerca - Università di Pisa
Tel: 050 2212511-360
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa