Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

"Un film parlato" di Manoel de Oliveira

Proiezione con introduzione di Valeria Tocco

data 26 Settembre 2019 20:30  |  luogo Cinema Arsenale Via Scaramucci, 4, 56125 Pisa PI, Italia
  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

IMG13654Giovedì 26 settembre, alle 20.30, al cineclub Arsenale, si proietta, "Un film parlato" di Manoel de Oliveira con Leonor Silveira, John Malkovich, Catherine Deneuve (Portogallo, 2003, 96'. versione originale con sottotitoli).
Ingresso Libero per studenti e tesserati Arsenale.
Introduce Valeria Tocco, professore ordinario di Letteratura Portoghese e Brasiliana presso l'Università di Pisa.

Il film

Rosa Maria, una professoressa di Storia, si imbarca con la figlia quasi adolescente, per una crociera, destinazione Bombay dove si incontrerà con il marito per andare di nuovo in vacanza tutti insieme. Il viaggio presenta varie tappe: da Pompei a Instambul, dalla Grecia al Cairo. Durante il tragitto la madre racconta alla figlia le leggende del Mediterraneo, ripercorrendo la Storia della cultura Occidentale. Ogni città, ogni luogo, porta con sé le sue storie, le leggende, i miti, che si sono sovrapposti e si confondono alla Storia. I racconti della madre alla figlioletta ricostruiscono un mondo sempre al limite tra la realtà dei fatti e l'invenzione degli uomini che credono, così, magnificamente di dare una spiegazione alle cose, come la statua greca di Atena che, si diceva, fosse talmente alta da essere visibile in ogni punto della città, per dare l'illusione agli abitanti di essere protetti sempre. Il fatto è, però, che più si prosegue in questo viaggio, più ci si rende conto di non vedere nulla e si ritorna all'immagine iniziale, alla partenza dal porto di Lisbona, quando la nebbia improvvisa e imprevista, impediva di vedere, riquadrava le immagini mobili che si offrono allo sguardo dei navigatori privilegiando l'immaginazioine di quello sguardo. Anche il mito di Babele è osservato e descritto al contrario, non più come la torre dell'incomprensione e della separazione delle civiltà, ma anzi, come l'attimo perfetto della perfetta armonie tra popoli e linguaggi. Attorno al tavolo del capitano si parla greco, inglese, francese, italiano, senza bisogno di traduzioni interemediarie. L'unica lingua non compresa è il portoghese, per assurdo la lingua dei navigatori che hanno scoperto le terre sconosciute.
[fonte: https://www.arsenalecinema.com]

 

 

Info e Contatti:
arsenale@arsenalecinema.com https://www.arsenalecinema.com/archivio-film/un-film-parlato

2019-09-26 20:30:00
2019-09-26 22:30:00

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa