Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

Servizio Civile Regionale

Selezioni

Le selezioni si svolgeranno il giorno 30 gennaio 2017 dalle ore 9,00 presso la sede dell'Ufficio USID - Largo Bruno Pontecorvo 3 - Edificio G.

Bando 2016

Sul sito della Regione Toscana è stato pubblicato il bando per volontari del servizio civile regionale 2016.
Possono partecipare alla selezione i giovani che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età e che siano in possesso degli altri requisiti richiesti dal bando.
In particolare il Progetto Servizio Civile e disabilità: oltre i limiti tante opportunità prevede la selezione di 5 giovani per lo svolgimento di attività di assistenza agli studenti disabili in collaborazione con l'Ufficio USID.

 

Nota esplicativa della Regione Toscana sui requisiti di ammissione

Si conferma che la normativa attuale (d. lgs. 150/15) considera disoccupato colui che è privo di impiego e che dichiara l'immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa al Centro per l'Impiego.
E' da ritenersi compatibile con lo stato di disoccupazione il lavoro accessorio (voucher) come previsto nell'art. 49 c.4 del d. lgs. 81/2015.

Sono da ritenersi compatibili con lo stato di disoccupazione quelle fattispecie, ancorché remunerate, che non costituiscono rapporto di lavoro, quali ad esempio: tirocini, work experience, borse di studio, borse lavoro, servizio civile e attività di pubblica utilità. E i soggetti in possesso di partita IVA non movimentata negli ultimi 12 mesi. (indicazioni operative ai sensi della delibera 117 del 23/02/2016).

In seguito all'emissione della Circolare del Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 34 del 23/12/2015 che fornisce le prime indicazioni operative per l'applicazione del D. Lgs 150/2015 si reputa di non dovere precludere la possibilità di svolgere il servizio civile ai giovani che eseguendo "piccoli lavoretti", anche e sopratutto temporanei, o essendo lavoratori autonomi, percepiscono un reddito minimo e che, per questo motivo, non si identificano nello stato di disoccupato.
Pertanto si ritiene che si possa applicare il punto 2 della circolare sopra richiamata che, tra le altre questioni, precisa la nozione di "non occupazione" anche con riferimento alle attività lavorative di scarsa intensità richiamando, in via analogica, uno dei provvedimenti che compongono il Job Act, che prevede la conservazione del diritto di usufruire di alcune prestazioni (art. 9 e 10 del d. lgs. 22/2015).
Di conseguenza per analogia alla condizione sopra richiamata, si ritiene che coloro che svolgano attività di scarsa intensità (individuate su un reddito minimo di di €. 8.000 per lavoro subordinato e €. 4.800 per lavoro autonomo) possono partecipare al bando di servizio civile scegliendo sulla domanda al punto dove si chiede la condizione occupazionale lo stato di INATTIVO DIVERSO DA STUDENTE Resta fermo che nessun problema si pone per chi partecipa al bando come studente o chi si trova nella condizione “in cerca di prima occupazione”.

 

Scadenza della presentazione delle domande

Il termine per la presentazione della domanda di partecipazione è il 12 gennaio 2017 (è stata, infatti, prorogata la scadenza iniziale del 16 dicembre 2016).

 

Tutte le informazioni relative al bando ed alle modalità di presentazione della domanda di partecipazione sono disponibili nella scheda del progetto "Servizio Civile e disabilità: oltre i limiti tante opportunità".

 

Ultima modifica: Mar 17 Gen 2017 - 07:38

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa