Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi Modulo di ricerca su uniPi

TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO)

Corso di laurea

Descrizione del corso


Classe:

L/SNT4

Dipartimenti:

  • RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA (referente)
  • PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
  • MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE

Modalità di accesso:

numero chiuso - info sul concorso

Sito internet:

http://www.med.unipi.it/web/index.php/corsi-di-studio

I laureati in Tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro sono operatori sanitari della prevenzione e, nei limiti delle loro attribuzioni, ufficiali di polizia giudiziaria. In collaborazione con altre figure socio-sanitarie svolgono attività istruttoria finalizzata al rilascio d’autorizzazioni tecnico-sanitarie.
Istruiscono indagini notificando le irregolarità rilevate; vigilano e controllano gli ambienti di vita e di lavoro; valutano la necessità di compiere accertamenti ed inchieste per infortuni e malattie professionali.
Vigilano e controllano la rispondenza delle strutture e degli ambienti in relazione alle attività a loro connesse e la qualità degli alimenti e bevande destinati all’alimentazione dalla produzione al consumo; vigilano e controllano l’igiene e la sicurezza dei luoghi di lavoro, degli alimenti dei prodotti cosmetici e la sanità veterinaria e quanto previsto da leggi e regolamenti in materia di prevenzione sanitaria e ambientale; collaborano con l’amministrazione giudiziaria per indagini sui reati contro il patrimonio ambientale.
Durante il corso di laurea apprendono le nozioni e le metodiche fondamentali della statistica descrittiva e dell’informatica, i principi fondamentali della biologia relativi all’analisi dei fenomeni biologici le cause e gli effetti dell’inquinamento chimico, fisico e biologico degli ambienti, con particolare riguardo alle correlazioni tra condizioni ambientali e salute umana.
Sono in grado di riconoscere le principali patologie responsabili di prevalente morbosità e mortalità, le patologie professionali e le relative modalità di prevenzione.
Apprendono le nozioni fondamentali di natura biologica, fisica e tecnologica che sono alla base dei processi e degli impianti della filiera alimentare, e le conoscenze di base sulle tecnologie industriali pulite e sulla gestione degli impianti.
Imparano ad applicare le procedure di valutazione del rischio nei luoghi di vita e di lavoro. Apprendono gli strumenti dell’epidemiologia ai fini dell’individuazione dei fattori di rischio. Durante il corso acquisiscono le nozioni fondamentali relative al sistema delle fonti normative e dell’economia sanitaria.

Il corso di laurea è un corso ad accesso limitato. È previsto un test d’ammissione sulla base dei cui risultati avviene l’assegnazione dei posti disponibili il cui numero è definito ogni anno dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia, di concerto con la Regione Toscana, sulla base delle effettive richieste del mercato del lavoro.
Le lezioni sono svolte da docenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia e da esperti dei vari settori professionali. Particolare rilievo riveste l’attività pratica e di tirocinio svolta sotto la supervisione di personale specializzato.


Requisiti Ammissione

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa