Contenuto principale della pagina Menu di navigazione Modulo di ricerca su uniPi

Le professoresse Bodei e Gioli nuove presidenti del Sistema Museale e del Sistema bibliotecario

Saranno ufficialmente in carica dal 1 dicembre sino al 31 ottobre 2019

  • Condividi l'articolo su Facebook
  • Condividi su Twitter
  • Condividi su Google Plus

Nuovi incarichi in Ateneo: le professoresse e Chiara Bodei e Antonella Gioli sono rispettivamente le due nuove presidenti del Sistema Museale e del Sistema Bibliotecario. Le due docenti sono state nominate con decreto rettorale il 27 novembre ed entreranno ufficialmente in carica il 1 dicembre per restarci sino al 31 ottobre 2019 data di fine mandato per entrambe.

 

antonella gioli chiara bodei

Da sinistra, Antonella Gioli e Chiara Bodei

 

Ecco quindi un breve profilo delle due nuove presidenti.

Chiara Bodei è professore associato al Dipartimento di Informatica dal 2005. I suoi interessi di ricerca sono legati alla semantica della concorrenza, alla biologia dei sistemi e alla sicurezza nei sistemi distribuiti e delle reti; recentemente si è dedicata anche allo studio di modelli e di proprietà dei servizi web e dell’Internet delle cose. Ha partecipato a vari progetti di ricerca italiani ed europei ed è autrice di più di 50 pubblicazioni su riviste e su atti di congressi internazionali. Ha inoltre operato attivamente anche nel campo della divulgazione scientifica, come delegato dell’Università di Pisa nel comitato scientifico di Pianeta Galileo, iniziativa del Consiglio Regionale della Toscana, per promuovere la divulgazione della cultura scientifica tra i ragazzi delle scuole secondarie superiori.

Antonella Gioli è professore associato in “Museologia, Critica artistica e del restauro” al Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere. Suoi ambiti di ricerca, nei quali ha numerose pubblicazioni, sono la storia delle istituzioni e politiche culturali dal XVIII secolo ad oggi, la comunicazione, educazione e valorizzazione dei musei e del patrimonio culturale, la conservazione e il restauro dei manufatti artistici.
Ha partecipato e diretto numerosi progetti di ricerca; in particolare l’ultimo come responsabile scientifico è il PRIN “La vita delle opere: dalle fonti al digitale”. Ha fatto parte del Consiglio d’Amministrazione della Soprintendenza Speciale e del Polo museale di Firenze. È infine membro di comitati editoriali per case editrici e collabora strettamente con musei civici, diocesani e statali per la progettazione e lo svolgimento di attività di ricerca, educazione e comunicazione.

  •  
  • 30 novembre 2017

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa